Francesca e la ricetta degli scauratielli cilentani

Oggi vi propongo un dolce tipici della tradizione natalizia cilentana,  gli Scauratielli, che non debbono mai mancare nel periodo di Natale e soprattutto alla vigilia del Santo Natale.

La storia

In ogni famiglia cilentana la ricetta degli Scauratielli viene tramandata di generazione in generazione e la tradizione prevede la sua preparazione nella notte della vigilia di Natale. Il fatto di prepararli il 24 dicembre non sembra essere dettato dal caso e si pensa sia invece da collegare all’antica usanza greca di celebrare il solstizio d’inverno.

Infatti, nella notte più lunga dell’anno, i coloni greci rendevano omaggio agli dei offrendo loro dei dolci a base di miele molto simili agli scauratielli sia per il contenuto che per la forma.

Gli scauratielli cilentani deriverebbero quindi da una tradizione risalente al VI-VII secolo a.C. ovvero al tempo della fondazione di Paestum  e la loro ricetta si sarebbe diffusa fino a noi attraversando tutto il bacino del Mediterraneo.

Si tratta in realtà, di un antichissimo dolce preparato in Cilento, tramandato di generazione in generazione.

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00
  • 1 lt d’acqua
  • Buccia di 1/2 arancia, di 1 limone e di 1 mandarino
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 bicchiere di olio di oliva
  • Olio extravergine di oliva abbondante per friggere
  • miele d’api q.b.
  • 1 rametto di rosmarino, secondo i gusti
  • confettini colorati

Preparazione

Lavare e sbucciare sia il limone che il mandarino, cercate di prendere solo la buccia e quindi lavate il rametto di rosmarino. Mettere 1 L di acqua in una casseruola capiente ed unite. Portate ad ebollizione in maniera molto lenta in modo che gli aromi possano rilasciare con calma i loro profumi. Lasciate sobbollire per circa 5 minuti, togliete gli ingredienti ed aggiungete un pizzico di sale. Ora versiamo la farina setacciata un po’ per volta e giriamo sempre finchè la pasta non sarà compatta ed omogenea.

Versate l’ impasto sul tavolo unto con abbondante olio di oliva, lavorate con le mani  finche l’impasto non sarà liscio e compatto. Lasciate riposare per circa 10 minuti. Nel frattempo prepariamo l’olio per la frittura, usando olio extravergine di oliva.

E’ arrivato il momento di preparare gli Scauratielli e quando l’olio è alla giusta temperatura iniziamo a friggere.

(segui video)

 

Friggiamole in abbondante olio. In una padellina  scaldate il miele con la buccia grattugiata del limone e passiamoci dentro le zeppole. Disporle su un piatto di portata e servire tiepide o poco più calde.

I dolci sono pronti buon appetito e Buon Natale a tutti gli amici gustosi.

Related Post